News
26/06/2019

Book Review – Da grande voglio fare lo scienziato

By: Claudio Rossetti

Ada, Alan e i misteri dell’IoT

Come raccontare ai ragazzi di scuola primaria lo sviluppo delle nuove tecnologie e attrarli verso un mondo che forse potrà divenire un’opportunità di lavoro? Risponde Federmeccanica con il progetto Eureka! Funziona! sviluppato con il MIUR e due partner Scientifici il nostro IIT e AIF. Gli obiettivi del progetto sono l’orientamento allo studio delle materie tecniche e scientifiche e lo sviluppo delle competenze imprenditoriali a partire dalla scuola primaria. Il progetto fornisce ai bambini l’opportunità di giocare a fare gli inventori. Eureka! Funziona! presenta, in questo caso, un libro scritto da ingegneri e insegnanti: Sabrina De Sanctis, Nicola Intini, Corrado La Forgia, Raffaella Miscioscia, Pierpaolo Pontrandolfo. Ha il pregio di essere un coinvolgente racconto con protagonisti due ragazzi Ada e Alan. Ada è alla ricerca di sua madre misteriosamente scomparsa. Il suo amico Alan l’aiuta in una ricerca piena di colpi di scena che si innervano nella descrizione di un black out durante il quale computer, sistemi operativi, cobot, intelligenze artificiali sono fuori controllo. È in questo frangente che la mamma di Ada, Edith Byron, che lavora alla Human Techology ad un rivoluzionario algoritmo di intelligenza artificiale che potrà rivoluzionare le ricerche in campo medico, scompare. Il racconto ambientato in un futuro prossimo consente agli autori di illustrare con fresca creatività le nuove tecnologie. Sono molte le citazioni dirette e indirette dei protagonisti della ricerca. Ada Lovelance, figlia del poeta inglese Byron, che è stata la prima programmatrice di computer in un’epoca in cui i computer moderni non erano stati ancora inventati. Alan Turing che aveva individuato le “lettere essenziali” della matematica: così come con sole 26 lettere dell’alfabeto si possono formare tutte le parole ed esprimere ogni concetto, con le istruzioni di Turing la macchina era capace di eseguire qualsiasi calcolo, era nato il computer.

Il libro offre ai ragazzi un’appendice con i profili dei grandi scienziati che ispirano i personaggi del racconto e con schede di approfondimento sulle nuove tecnologie. L’apparato fotografico è a cura del nostro Duilio Farina che ha immortalato i nostri “colleghi” Icub, R1, Walkman. Ermanno Miele ha fotografato “the circuit of idea is the key”. Le illustrazioni sono di Carlo Molinari, l’editore è Guerini e Associati.

 

Titolo: Ada, Alan e i misteri dell’IoT

Autore: Autori vari

Editore: Angelo Guerini e Associati

Anno di pubblicazione: 2019

Categoria: Narrativa

Lingua: Italiano