LifeTech
01/04/2016

IBM verso un Centro di Eccellenza nelle aree Expo

By: Redazione IIT

IBM ha annunciato il lancio del primo Centro di Eccellenza europeo di Watson Health a Milano, attiguo al polo di ricerca Human Technopole Italy 2040.

Una collaborazione a sostegno dell’iniziativa del Governo italiano che punta a realizzare un hub internazionale per promuovere la conoscenza nel campo della genomica, dei Big data, dell’invecchiamento della popolazione e dell’alimentazione.

Il Centro fa parte di una collaborazione a lungo termine fra IBM e il Governo italiano. IBM prevede di investire fino a 150 milioni di dollari (135 milioni di euro) nel corso dei prossimi anni e di riunire data scientist, ingegneri, ricercatori e progettisti di Watson Health per sviluppare una nuova generazione di applicazioni e soluzioni sanitarie basate sui dati.

Inoltre, la creazione del Centro è destinata a incoraggiare lo sviluppo di un ecosistema paneuropeo per affrontare le sfide dei sistemi sanitari e promuovere la ricerca e le start-up nel campo della tecnologia sanitaria. I data scientist, gli ingegneri e i programmatori di IBM lavoreranno in collaborazione con organizzazioni di tutta Europa per creare una nuova classe di soluzioni basate sul cloud, all’intersezione tra cognitive computing, scienze della vita e assistenza sanitaria. Il Centro offrirà l’accesso a risorse e tecnologie per accelerare la ricerca su nuove opzioni terapeutiche, favorire la medicina personalizzata e migliorare la gestione della salute pubblica generale, promuovendo nel contempo sistemi sanitari sostenibili.

L’Italia è nota per l’impegno verso la salute e il benessere, evidenziato nel 2013 dalla seconda posizione nella classifica mondiale dell’aspettativa di vita (secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità), e ha una bassa mortalità infantile, un sistema sanitario che l’OMS classifica al 2° posto e la terza miglior performance medica a livello mondiale.

IBM prevede che il Centro faccia leva su Watson Health Cloud e su altre soluzioni concepite per supportare informazioni personalizzate e un quadro più completo dei tanti fattori che possono influire sulla salute di un individuo. La piattaforma cloud di Watson Health consente di rendere anonimo, condividere e combinare queste informazioni con una vista aggregata di altri dati sanitari, per esempio consentendo ai ricercatori medici di identificare nuovi farmaci, o permettere ai medici di personalizzare le opzioni terapeutiche per i pazienti oncologici.

“L’assistenza sanitaria si trova in una fase di profondo cambiamento, guidato dai dati. Il volume e la diversa tipologia di dati sanitari crescono in modo esponenziale ogni giorno e la nostra capacità di monitorare nuovi criteri di misura ad essa correlati — come social data e dati meteorologici — rendono la salute globale un’equazione ancora più complessa da risolvere”, spiega Deborah DiSanzo, General Manager per IBM Watson Health. “Questa nuova era nella salute non si realizzerà grazie a sforzi solitari, ma richiederà il lavoro di numerosi esperti, uniti in un ecosistema in cui vi sia un’agevole condivisione delle idee verso l’obiettivo di migliorare e salvare vite in tutto il mondo”.

Il Centro di eccellenza europeo di Watson Health si basa sui recenti investimenti effettuati da IBM in Italia e in tutta Europa, tra i quali il nuovo Cloud Data Center a Milano, l’assunzione di giovani italiani di talento rafforzando al tempo stesso le partnership con Università e start-up innovative, e l’inaugurazione della sede globale di Watson IoT a Monaco di Baviera.