News
18/01/2019

Pop Microscopy: dal micro al macro in una mostra

By: Camilla Dalla Bona

L’esposizione fotografica inaugurata al museo di Storia naturale Doria di Genova sarà visitabile fino al 31 marzo 2019

La mostra, a cura di Claudia Diaspro con il supporto tecnico scientifico di Alberto Diaspro, direttore del Dipartimento di Nanofisica dell’IIT e Paolo Bianchini, ricercatore e responsabile del Nikon Imaging Center dell’IIT, si compone di venti ingrandimenti di immagini acquisite al microscopio ottico concesse da scienziati di fama internazionali tra cui i premi Nobel Martin Chalfie, Stefan Hell e Eric Betzig, esposte come vere e proprie opere d’arte.

L’idea su cui si basa l’esposizione è quella di trasportare immagini ad alto contenuto scientifico in un contesto diverso da quello dei laboratori, per dare loro maggior visibilità e un’inaspettata valenza pop.

Nella mostra le immagini si susseguono a formare una specie di tela di ragno colorata, assumendo nomi legati alla cultura pop dei nostri anni, avendo per lo più riferimenti nel repertorio musicale contemporaneo: dai Guns ‘n Roses a Guccini, passando per i titoli di acclamate serie TV.

Lo spettatore è chiamato ad essere parte attiva di questo gioco dando via libera alla fantasia lasciando che sia l’immagine a parlare di sé, per poi scoprire quale sia il suo reale significato, il tipo di ricerca da cui deriva, la motivazione sociale e la tecnologia sviluppata per produrla.

La scienza dunque attraverso Pop Microscopy, abbandona le sue vesti più rigide e elitarie per aprire le porte alla libera interpretazione e all’intrattenimento. «Come negli anni Cinquanta emergeva nel panorama artistico la pop-art – spiega la curatrice della mostra Claudia Diaspro – che metteva su tela gli oggetti della vita quotidiana, così Pop Microscopy toglie dai laboratori la scienza trasformando anche la cellula in una super star».

«PoP Microscopy è il “pasto nudo” che esce dal microscopio rimosso dal suo contesto – dichiara Alberto Diaspro – per darne una rappresentazione ad effetto che si possa scolpire nella mente. Attraverso questa mostra, passo dopo passo il visitatore si avvicina al valore della ricerca». 

Pop Microscopy nasce nel 2015 in occasione della celebrazione dell’anno della Luce a Parma, dove è stata esposta al Palazzo del Governatore in collaborazione con l’Università degli studi di Parma. Attualmente una mostra gemella “Pop Microscopy. Bridging Art and Science towards the Future: A Travelling Show at the University of Florida” è stata allestita in Florida, con la collaborazione di Ilaria Capua – University of Florida, per celebrare negli Stati Uniti il 500° anniversario della morte di Leonardo Da Vinci.