Innovazione
09/04/2019

Gli appuntamenti di IIT al National Geographic Festival delle Scienze

By: Valeria delle Cave

Incontri su smart cities, robotica e intelligenza artificiale

Cosa è l’invenzione? A 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, a 150 anni dalla creazione della Tavola Periodica di Dmitrij Mendeleev e a 50 anni dall’allunaggio, una risposta definitiva ancora non esiste, e il National Geographic Festival delle Scienze declinerà il tema in un programma di 500 appuntamenti, da lunedì 8 a domenica 14 aprile, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Tra i relatori degli incontri parteciperanno anche alcuni ricercatori di IIT: Andrea Cavalli (giovedì 11 aprile, ore 19.30), Nikolaos Tsagarakis (sabato 13, ore 17.30), Agnieskza Wykowska (sabato 13, ore 21), Laura Margheri e Giorgio Metta (domenica 14, ore 15).

Il tema dell’invenzione sarà anche al centro della mostra “Inside Invention. Dentro la Creatività italiana” realizzata dal Festival in collaborazione con l’Ufficio Brevetti e Marchi del MISE e con l’Archivio Centrale dello Stato. In mostra saranno esposti due invenzioni originali nate all’IIT: la tecnologia che costituisce la pelle artificiale del robot umanoide iCub, la mano robotica protesica Hannes nata dalla collaborazione tra IIT e INAIL.

Il grafene sarà, invece, l’innovazione che IIT porta come protagonista  “immaginario” nella mostra “Scienza tra le nuvole”, dedicata al mondo della ricerca visto attraverso il lavoro dei fumettisti. Le vignette dedicate al grafene sono state realizzate dal ricercatore dei Graphene Labs di IIT (oggi nella start-up Bedimensional), Stefano Bortolotti, per raccontare in modo divertente le proprietà del materiale bidimensionale: leggerezza, resistenza, alta conduttività, caratteristiche ottiche. I fumetti sono stati utilizzati in una campagna sui social network di IIT, con il supporto del progetto europeo Flagship Graphene. La mostra “Scienza tra le nuvole” è stata realizzata con il contributo di Cnr, Asi, Iit, Inaf, Infn e Ingv.

Il programma degli incontri con IIT

Giovedì 11 aprile, ore 19.30, nel Teatro Studio Borgna, “BIG SCIENCE, SUPERCOMPUTING, SMART CITIES. Dall’invenzione del web alla società del futuro”, con Andrea Cavalli di IIT, Domenico Laforenza (CNR), Roberto Morbidelli (INFN), Davide Salomoni (INFN). Modera Alessandro Marenzi, SkyTg24.

https://www.auditorium.com/evento/big_science_supercomputing_smart_cities-20353.html

Sabato 13 aprile, ore 17.30, nel Teatro Studio Borgna, “ROBOTICA PER LO SPAZIO. Dagli Avatar robotici ai cyber compagni”, con Nikolaos Tsagarakis di IIT e Francesco Longo (ASI). Modera Jaime D’Alessandro, la Repubblica.

https://www.auditorium.com/evento/robotica_spazio_dagli_avatar_robotici_ai_cyber_compagni-20369.html.

Sabato 13 aprile, dalle ore 21, in Sala Sinopoli, una serata dedicata al futuro dell’uomo e al rapporto con l’intelligenza artificiale, le macchine intelligenti e le nuove tecnologie. In apertura, la Frankestein Symphony, di Mark Grey, eseguita dalla Parco della Musica Contemporanea Ensemble e diretta da Tonino Battista. Seguirà l’incontro UMANO POSTUMANO con Agnieszka Wykowska di IIT e lo scrittore Mark O’ Connell. Introduce Vittorio Bo, del National Geographic Science Festival.

https://www.auditorium.com/evento/frankenstein_symphony_umano_postumano-20482.html

Domenica 14 aprile, alle ore 15,  in Sala Petrassi, ROBOTICA E INTELLIGENZA ARTIFICIALE, con Giorgio Metta di IIT, Laura Margheri di IIT e Tomaso Poggio (MIT). Modera Marco Motta

https://www.auditorium.com/evento/robotica_intelligenza_artificiale-20374.html

Prodotto dalla Fondazione Musica per Roma e Codice Edizioni, il National Geographic Festival delle Scienze è realizzato insieme a National Geographic, MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Assessorato alla Crescita Culturale di Roma, ASI – Agenzia Spaziale Italiana, INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, con la partecipazione delle Biblioteche di Roma e dei partner scientifici CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica e IIT – Istituto Italiano di Tecnologia, ESA – Agenzia Spaziale Europea, GSSI – Gran Sasso Science Institute. Partner sono Poste Italiane, Enel Green Power e Leonardo Company.