News
03/05/2019

UOMO VIRTUALE. Corpo, Mente, Cyborg

By: Camilla Dalla Bona

La mostra sarà aperta al pubblico dal 4 maggio al 10 ottobre

È stata inaugurata venerdì 4 maggio a Torino la mostra Uomo Virtuale. Corpo, mente, cyborg a cura dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e realizzata in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia.

La mostra, visitabile dal 4 maggio al 13 ottobre 2019 al Mastio della Cittadella, si snoda tra oltre 1000 mq di percorso virtuale, animato da installazioni ed exhibit didattico-interattivi che uniscono scienza, multimedia e video-arte per accompagnare i visitatori nella scoperta dell’uomo attraverso i principali traguardi di scienza e tecnologia per conoscere il corpo e comprendere la mente, dal Novecento ad oggi.

Si parte dai raggi X, passando per l’adroterapia e la medicina personalizzata, fino ad abozzare il prossimo futuro con le nuove frontiere dell’imaging, della robotica e dell’IA al servizio dell’uomo.

IIT partecipa alla cura della mostra con due isole tematiche che presentano differenti applicazioni dell’intelligenza artificiale dei robot, chiamata a imparare a riconoscere gli oggetti quotidiani e a interpretare in tempo reale lo stato d’animo di un essere umano e con un terzo exhibit che è testimonianza di come la ricerca di base nel campo della robotica possa generare un prodotto concreto, utile per la società, come la protesi per arto superiore Hannes.

“La parteciazione di IIT alla mostra “Uomo Virtuale. Corpo, mente, cyborg” dimostra l’importanza che l’Istituto riconosce alla divulgazione scientifica – ha dichiarato Gianmarco Montanari, Direttore Generale dell’Istituto Italiano di Tecnologia presente all’inaugurazione – e l’impegno portato avanti dall’Istituto nella ricerca di base curiosity driven affiancato dall’interesse verso il trasferimento sul mercato delle tecnologie al servizio dell’uomo per migliorarne la quotidianità”.

IIT inoltre ha collaborato alla progettazione dei laboratori didattici dedicati alle scuole secondarie inferiori, che saranno condotti durante tutto l’arco della mostra da “xKé? Il laboratorio delle curiosità”. I laboratori, complementari alla visita della mostra, mettono a fuoco due abilità umane che modernamente chiediamo alle macchine di riprodurre: la capacità dell’uomo di stimare le proporzioni del corpo, proprio o altrui, e di costruire rapidamente associazioni di idee in base alle comuni regole del ragionamento.

UOMO VIRTUALE. Corpo, Mente, Cyborg è una mostra a cura dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) realizzata in  collaborazione con IIT- Istituto Italiano di Tecnologia e con il sostegno della Compagnia di San Paolo, il contributo della Regione Piemonte e della Fondazione Palazzo Blu e con il supporto dell’Associazione CentroScienza Onlus. Sono partner scientifici: Politecnico di Torino, NICO Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi, NIT Neuroscience Institute Torino dell’Università di Torino, INN-Istituto Nazionale di Neuroscienze, la Fondazione Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”e il Museo Regionale Scienze Naturali della Regione Piemonte.

La mostra ha il patrocinio della Città di Torino, della Città metropolitana di Torino e dell’Associazione Italiana di Fisica Medica ed è realizzata in collaborazione con IRCSS Fondazione Stella Maris, Museo Regionale di Scienze Naturali del Piemonte, Università di Pisa, Ce.Se.Di., Museo Storico Nazionale dell’Artiglieria e Xké? Il laboratorio della curiosità e con il supporto di Reale Mutua Assicurazioni.