News
16/04/2019

Green Paints: le pitture ecosostenibili di Boero e IIT al FuoriSalone 2019

By: Gruppo Boero

Le Green Paints sono esposte alla Milano Design Week fino a venerdì 19


Il FuoriSalone 2019 si tinge dei colori di Boero, brand del Gruppo Boero, leader nella realizzazione di prodotti vernicianti. Una partecipazione, quella dell’impresa di origine genovese, che avviene nell’ambito della mostra INTERNI HUMAN SPACES, organizzata dalla rivista di design Interni, nella cornice di Ca’ Granda all’Università degli Studi di Milano, che quest’anno ospita installazioni di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali. 

Simbolo di questo intento, l’opera – provocazione “Help” di Maria Cristina Finucci realizzata con gabbie di metallo riempite di milioni di tappi di plastica recuperati attraverso la raccolta differenziata, che campeggia al centro del chiostro.

Del tutto coerente con questa filosofia è la linea di pitture Green Paints, uno dei progetti più rivoluzionari e innovativi di Boero, realizzato in collaborazione con l’IIT – Istituto Italiano di Tecnologia, ed esposta nella sala stampa dedicata all’evento.

Una linea sviluppata in nome dell’economia circolare, che punta a reintegrare ciò che è considerato rifiuto e ad abbattere i costi di smaltimento per inaugurare nuovi cicli produttivi a minor impatto ambientale. Le Green Paints infatti sono pitture contenenti microparticelle di bioplastica prodotte da scarti vegetali come bucce d’arancia, fave di cacao e amido di mais, attraverso la tecnologia IIT.

In mostra alcuni pannelli realizzati con le Green Paints nelle diverse colorazioni e esempi di bioplastica ottenuta dagli scarti vegetali. In particolare, per realizzare un chilo di prodotto verniciante, occorrono 100 grammi di bioplastiche derivanti da residui vegetali: ad esempio, per un chilo di prodotto saranno necessarie le bucce di tre arance. Una soluzione in linea con le urgenze di questa epoca storica in cui, guardando solo al mar Mediterraneo, si stima siano presenti 250 miliardi di frammenti di plastica responsabili dell’inquinamento delle acque e della morte di molti animali.

L’insieme del progetto allestitito nella sala stampa è stato curato da Mac Stopa, fondatore e designer di Massive Design, che ha saputo valorizzare l’expertise di Boero: colori per ambienti di vita e di lavoro nei quali è centrale la percezione sensoriale e la salute di chi li occupa, e che aderiscono appieno al concept di “Human Spaces”, incentrato sul benessere fisico e psicologico dell’uomo nello spazio in cui vive.