LifeTech
13/05/2019

U-VIP DAY, tecnologie per la disabilità visiva

By: Giuliano Greco

Una giornata dedicata alle persone ipovedenti e alle nuove tecnologie

All’Istituto Italiano di Tecnologia, si è svolto recentemente, lo U-Vip Day, un evento dedicato alla presentazione delle tecnologie sviluppate dai laboratori IIT pensate per persone con disabilità visiva. La giornata, organizzata dal team di ricerca IIT U-Vip (Unit for Visually Impaired People) con il supporto dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e dell’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (IRIFOR) ha visto la partecipazione di una settantina di persone affette da diverse tipologie di disabilità visive che hanno potuto provare le tecnologie multisensoriali pensate per migliorare la loro quotidianità.

I dispositivi tecnologici che sono stati presentati sono numerosi, tra cui: il braccialetto sonoro “ABBI”, ideato per migliorare l’interazione sociale, l’orientamento nello spazio e la percezione del binomio spazio-movimento; il “Cartesian Garden”, gioco educativo multisensoriale dedicato al piano cartesiano per favorire la comprensione del concetto matematico; “Space balloons”, un gioco virtuale che emette suoni e altri segnali  grazie a una tecnologia di ritorno tattile che permette all’utente di esplorare lo spazio 3D; “Audiobrush”, un sistema acustico per dipingere virtualmente con il suono; “Multisensory Caterpillar”, un dispositivo audio, tattile e visivo per studiare l’integrazione multisensoriale sul corpo; “ABBI-K”, un kit contenente il braccialetto sonoro ABBI e tutto il materiale necessario per seguire un percorso di riabilitazione della percezione dello spazio e movimento; “IVATT”, un nuovo sistema per la riabilitazione di persone con scotoma, costituito da un dispositivo da indossare sulle dita che emette suoni e luci. Alcuni dei dispositivi testati sono stati realizzati grazie a progetti finanziati dall’Unione Europea.

La giornata ha confermato la sinergia tra ricercatori e utilizzatori finali per aiutare la scienza e la tecnologia a progredire e a portare un beneficio reale per le persone con disabilità visiva. L’evento non si è limitato quindi a far conoscere le tecnologie agli ospiti ma è stata un’occasione per raccogliere i commenti delle persone non vedenti e le loro necessità. Lo scopo è stato di avvicinare la ricerca e la tecnologia all’utilizzatore finale e di realizzare dispositivi che possano davvero migliorare la vita delle persone.

Ringraziamenti: tutti i partecipanti all’evento, l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI), IriFor e i componenti della  U-VIP Unit