News
30/06/2020

We’re back!

GIorgio Metta

La lettera del Direttore Scientifico Giorgio Metta allo staff IIT

Cari tutti,

Prima di tutto, vorrei ringraziarvi tutti – IIT-iani – per come avete saputo organizzarvi cosi’ in fretta e aiutare l’Istituto a tornare a una “nuova normalità”. Mi fa molto piacere vedere quanto bene stiamo procedendo in questo periodo. Credo che la risposta di IIT all’emergenza creata dal Covid sia stata eccezionale. Ben fatto a tutti! Nei prossimi mesi, con la progressiva riduzione delle limitazioni, spero che anche il nostro spirito torni quello di una volta. E’ stata dura. So che alcuni di noi sono stati toccati direttamente dalla pandemia nei propri affetti. I miei pensieri sono con loro. Per queste ragioni, abbiamo recentemente attivato un servizio per fornire supporto psciologico legato proprio agli eventi Covid (riceverete un’email a questo proposito con maggiori dettagli).

Vorrei ringraziare tutti voi per il duro lavoro durante il lockdown sia per mantenere le nostre attività e in molti casi i laboratori aperti, sia per il lavoro nei numerosi progetti legati al Covid. Un elogio speciale per tutto il personale di supporto e amministrativo per aver lavorato in questo periodo per mantenere la “macchina” in funzione. Questo mostra – ancora una volta – che siamo bravi! Abbiamo attivato di fatto il telelavoro in una notte e in linea di massima tutto ha funzionato bene. Alcuni dei nostri lab e facility hanno aiutato gli ospedali, si sono attivati con richieste da parte di aziende, abbiamo progettato componenti per gli ospedali. Ancora di più, gli IIT-iani, voi, avete donato 10.000 euro alla Protezione Civile, soldi che hanno consentito di comprare delle mascherine protettive per il personale sanitario. I nostri ricercatori e tecnici hanno comunque continuato a spingere nella ricerca e innovazione (anche se non collegata col Covid), come sempre, oltre allo stato dell’arte nei domini dove siamo attivi.

Che cosa ci aspetta ora? Certamente viviamo in un periodo storico molto particolare. Inutile dire che e’ difficile fare predizioni (neanche con l’Intellingenza Artificiale). Sono pero’ ottimista e sono un ottimista. Lavoriamo alla frontiera della tecnologia e dell’innovazione. Queste saranno piu’ importanti che mai nel prossimo futuro. Un futuro dove i robot, i nanomateriali, le tecnologie per la vita, le neuroscienze e la computazione faranno la differenza. Sono sicuro che questo sara’ vero in generale. Sta a noi essere i protagonisti nel plasmare questo fuuturo.

Mi sento fortunato e sono orgoglioso di essere parte di IIT.

Continuiamo cosi’!

Giorgio Metta, Direttore Scientifico di IIT